Prima di riformare la scuola, vogliamo ascoltare chi ci lavora ogni giorno?


E’ di oggi l’ennesima sortita di Andrea Ichino sulla scuola.

Adesso è venuto fuori che per modernizzare la scuola è necessario eliminare il noiosissimo studio del latino e del greco, per lasciare spazio a materie che rendano più competitiva la scuola.

Io invece chiedo che vengano abolite, parlando di scuola, parole come “competitività”. Basta! 

Non se ne può più di sentire parlare di scuola gente che spesso in una scuola non ha mai lavorato. Ichino ha di nuovo tirato fuori la questione della “valorizzazione delle eccellenze”, che, tra le tante, mi pare proprio, come si diceva una volta “una boiata pazzesca”!

Lo sanno, queste persone, che le cosiddette “eccellenze” sono tali, a prescindere dai professori che hanno? E che il vero problema è motivare i cosiddetti “normali”?

Ma l’analisi pubblicata sul Corriere della Sera contiene anche elementi più interessanti.

Il prof. Ichino è del parere che nella scuola l’idea di portare avanti tutti, bravi e meno bravi, è un errore che responsabile di ciò è l’influenza di don Milani sulla pedagogia: la scuola non può occuparsi dei problemi di tutti.

Questa è una visione classista della scuola, una visione quasi fascista. La stessa che sta impedendo alle fasce più deboli di mandare i figli all’università, la stessa visione che, nel campo del lavoro, sta togliendo diritti ai lavoratori, a partire dai lavoratori nel campo dell’istruzione.

Chissà se questi segnali ci spingeranno a prendere finalmente il coraggio di scendere in piazza per farci sentire.

Ma con la voce grossa.

Annunci

2 thoughts on “Prima di riformare la scuola, vogliamo ascoltare chi ci lavora ogni giorno?

    • Il problema, credo, è che spesso molti parlano di scuola senza conoscere come funziona realmente. Purtroppo si tratta di un universo governato da leggi particolari, che dall’esterno non appaiono così chiare come lo sono per chi ne fa parte…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...