Roba da Oscar


Paolo, il mio amico di Facebook, non smette mai di divertirmi, specie quando mi racconta le (dis)avventure che gli capitano a scuola.

Sappiamo bene che ormai le attività delle scuole si sono trasformate in beni da vendere sul mercato, come se si fosse in un suk, e questo accade specialmente in questo momento dell’anno, quando si profilano all’orizzonte le iscrizioni dalle scuole medie.

Si assiste quindi alla produzione di gadget, sui computer si smanetta con photoshop per cancellare gli sbreghi sui muri e presentare all’utenza sul portale dell’istituto fantastiche immagini di laboratori linguistici, o aule multimediali, come accade coi fondali holliwoodiani; si appiccicano qua e là foto di ragazzi sempre sorridenti, rilassati, si collocano in ultima fila le racchie ed i ragazzi pieni di brufoli, per non far sfigurare l’immagine della scuola.

Nella scuola di Paolo evidentemente il dirigente ama strafare e per sbaragliare la concorrenza ha deciso che quest’anno si realizzerà addirittura un film. Allora, con un ordine di servizio, la scuola è stata trasformata in un set. Un gruppetto di ragazzi – molto presi dal loro ruolo – ha preso possesso delle aule ed ha cominciato a riprendere le attività, arrivando a far sloggiare intere classi, quelle meno fotogeniche, per far posto alla realizzazione dell’opera d’arte.

Nella classe di Paolo, a metà mattinata, ha fatto irruzione il “regista” e lo ha pregato di essere “naturale” durante le riprese.

Paolo, che non aveva capito di essere stato addirittura scritturato come primattore, si è rifiutato di partecipare alla pagliacciata ed allora è stato apostrofato in questo modo dal novello Rossellini:

“Ottimo, ottimo, davvero!”

Narrano le cronache che l’urlo e gli improperi emessi da Paolo abbiano distolto di soprassalto dalla meditazione e dalla preghiera un gruppo di clarisse del convento attiguo alla scuola, che, almeno per quel giorno, ha raddoppiato le preghiere che quotidianamente indirizza al buon Dio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...