Acido Cloridrico


Chi mi legge, anche di tanto in tanto, lo sa: il mio collega Paolo è meglio di “oggi le comiche”. Nella sua scuola c’è un dirigente pestifero, che non perde occasione per mortificare le persone.
“Ti lamenti troppo!” – gli ho detto qualche giorno fa – “sai bene che nelle scuole è una condizione diffusa, ormai.”
“È insopportabile! Odioso!”
“Altrimenti non lo avreste soprannominato Acido Cloridrico, credo! Però sono sempre del parere che vi lamentiate troppo!”
“Perché non sai che cosa ha combinato in consiglio di classe l’altro ieri! La collega Gilda ha quasi avuto un mancamento!”
Insomma, qualche giorno fa, durante un consiglio di classe il nostro Acido Cloridrico ha pensato bene di prendersela con la docente di letteratura italiana, dicendole in modo sgarbato che i suoi metodi erano antiquati, che lo studio della letteratura è ormai superato, che è necessario semplificare, perché i ragazzi di oggi vogliono lezioni ridotte all’osso e in classe non devono annoiarsi.
“Le ha detto che ormai il modo giusto per fare lezione è attraverso le slides! Anzi: che l’insegnante migliore è quello che ha una capacità di sintesi tale da uguagliare il testo di una slide!”
“Come fa a sapere cosa è meglio fare in classe, se il tuo dirigente non ha mai insegnato per un solo giorno nella sua vita? – gli ho chiesto.
“Ormai avrai capito come è fatto, no? Se prende una cantonata non lo smuove più nessuno, nemmeno se rasenta il ridicolo, come quest’estate, quando ha fatto ridere tutti i presidenti delle altre commissione d’esame, visto che pretendeva di organizzare turni di sorveglianza durante la terza prova, che, secondo la normativa, prevede la presenza per tutto il tempo della commissione al completo.”
“Va bene, ma cosa è successo poi?”
“La collega Gilda è diventata tutta rossa, ha provato a replicare qualcosa, ha girato lo sguardo intorno, cercando appoggio negli altri docenti, ma quasi tutti avevano gli occhi bassi…”
“È rimasta isolata. E tu? Non hai detto niente?”
“Non appena ho aperto bocca, il nostro Acido Cloridrico mi ha detto senza mezzi termini di farmi gli affari miei, gli altri, poi, hanno cominciato a sbuffare, perché il consiglio così rischiava di dilungarsi troppo e la polemica è finita lì”
“Certo che è dura!”
“Già. Il clima è pessimo. Come si fa a lavorare sereni con gente come questa?”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...