Immagina, puoi?!


Un articolo pubblicato oggi sul sito online de La Tecnica della Scuola parla del licenziamento im-possibile dei docenti italiani. Eh, già! Gli insegnanti sono attaccati alle loro sedie scalcinate con l’attack e non c’è verso di cacciarli via!

Pare che invece al nuovo ministro della Pubblica Istruzione l’idea di dotare i dirigenti scolastici di poteri di assunzione e licenziamento piaccia molto.

E allora proviamo ad immaginare, come dice il giornalista nell’articolo.

Immaginiamo che ci sia un docente che fa bene il proprio lavoro.

Immaginiamo che però non sia tanto bravo a pubblicizzarsi.

Immaginiamo che non sia tanto produttivo, in quanto a progetti da proporre in Collegio Docenti, ma si limiti a svolgere in modo scrupoloso il suo lavoro in classe, incurante di ricchi premi e cotillons.

Immaginiamo che politicamente sia dalla parte opposta del Dirigente.

Immaginiamo che il docente in questione si ritrovi spesso a chiedere rispetto per le norme del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro e che si ritrovi a fare – anche solo per se stesso – quel lavoro che i sindacati non fanno più da decenni.

Immaginiamo che il povero insegnante manchi del senso della diplomazia, cioè non sappia fare uso di lingua felpata, non allisci il pelo del dirigente, non sia servile, eviti accuratamente di fare anticamera di fronte alla presidenza, non provi in alcun modo ad ingraziarsi la benevolenza di chi è più in alto di lui con moine o apprezzamenti esagerati sulle capacità dirigenziali del capo.

Immaginiamo – se ne esiste uno – un dirigente permaloso, che sia tutto preso dall’affermazione del suo ruolo, che non tolleri critiche al suo operato, che spenda male parole contro chiunque dissenta, che sia capace di distorcere a suo favore la lettura delle norme, che inventi interpretazioni delle stesse norme a suo uso e consumo.

Dotiamo – ora – questo essere immaginario di superpoteri: che possa – finalmente – licenziare, assumere a suo piacimento.

Zac!

Quale fine potrebbe mai fare il docente di cui si parlava poc’anzi?

Immagina, puoi?!

Annunci

4 thoughts on “Immagina, puoi?!

  1. Prof, non si offenda. Non ho conosciuto la figura del dirigente scolastico, almeno credo. Ma anche quando c’era il preside, per me è quasi sempre rimasto una figura oscura in una stanza. Probabilmente non dovrebbe essere un compito da preside né da dirigente scolastico, ma ogni tanto durante la mia carriera scolastica avrei apprezzato che qualcuno potesse mandare alcuni professori a fare altro. Lei che ne pensa?

    • Penso che il controllo sull’operato dei professori sia un obiettivo da raggiungere quanto prima, ma c’è un problema da risolvere: chi decide il controllo?
      Se lo affidiamo ai presidi, allora tra i professori emergeranno solo quelli con la lingua felpata, bravi ad omaggiare il dirigente. Se lo affidiamo ai sindacati, Dio ci scampi e liberi!
      Ci vorrebbe una struttura come quella francese: un ispettore segue un insegnante fin dall’inizio, ad intervalli regolari, in modo da poter redigere rapporti periodici sul suo operato. Deve essere esterno alla struttura scolastica, così da evitare corruzioni e distorsioni. Ma l’ispettore deve essere in grado di indicare chi lavora e chi no.
      Tuttavia ho avuto modo di vedere coi miei occhi un caso eclatante: per motivi estranei alla organizzazione della scuola (indagini su un traffico di droga), una volta misero delle telecamere nelle aule di un istituto in cui insegnavo e dalle riprese venne fuori che un collega regolarmente entrava in classe, si metteva a leggere il giornale, mentre gli alunni facevano il caos. Vuoi sapere che ne è stato di quell’insegnante? Due anni dopo era diventato preside!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...