Che classe!

Non sentivo il mio amico Paolo da qualche settimana, per colpa di impegni scolastici vari, come visite di istruzione, collegi, dipartimenti et similia.
Tuttavia è bastato poco, un paio di passaggi in chat all’incirca una settimana fa, per sentire che era in preda alla rabbia più nera.
Due giorni dopo eravamo uno di fronte all’altra con una bella tazza d’orzo davanti.
“Allora?! Raccontami tutto! Dei tuoi colleghi, dico! Che succede?!”
“Non me li nominare nemmeno! … Quelle vipere!”
“Meno male che abbiamo ordinato solo un orzo, altrimenti avresti rischiato un travaso di bile! Ma raccontami che cosa è successo! E’ colpa di Acido Cloridrico?!!”
Paolo ha scosso la testa, sorridendo.
Acido Cloridrico è il nomignolo che da tempo è stato affibbiato al suo Dirigente, poiché ha un modo di fare aggressivo e corrosivo verso tutti quei docenti che percepisce come deboli e poco pericolosi.
“Quello poi! Da settembre dovrà lasciare la reggenza della nostra scuola ed ha avvelenato i pozzi prima della ritirata! No. Stavolta la mia arrabbiatura la devo quasi tutta ai colleghi. Quelle vipere!”
Insomma, questi sono i fatti: la scuola di Paolo è il risultato di un accorpamento. Un istituto piuttosto grande, che è stato fuso con uno più piccolo (quello di Paolo), secondo le politiche di risparmio volute dalla Mariastrega.
All’interno dell’istituto più grande alcuni colleghi quest’anno rischiano di perdere posto ed hanno pensato bene di chiedere di confluire sulla classe di concorso di Paolo, “rubando” ore alla scuola più piccola. Non hanno l’abilitazione per quella classe di concorso, ma in base alle nuove norme che regolano le cosiddette “classi di concorso atipiche”, si può fare uno strappo alla regola.
Strappo che scontenta tutti.
Acido Cloridrico ha posto la questione in votazione all’interno del Collegio dei Docenti.
“Se però quei colleghi rischiano di diventare perdenti-posto, forse la cosa ha un senso, non credi?” – gli ho detto.
Apriti cielo!
“Ma se l’anno prossimo quelle ore dovessero servire per salvare il MIO posto di lavoro, so già che non torneranno indietro! Allora sarò io il perdente-posto! E questo non è per niente giusto! In primo luogo perché quelle persone non hanno la mia stessa abilitazione ed in secondo luogo perché quando si mette a votazione una cosa come questa in scuole con un numero di docenti che è tutto a favore dell’istituto più grande, NOI che siamo stati accorpati, siamo sempre destinati alla sconfitta!”
Che dire? Niente!
Soltanto, ancora una volta, grazie, Mariastrega, e grazie a tutti quelli che hanno imposto ed impongono tagli alla scuola, senza capire un accidente di scuola!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...