Fine d’anno senza parole


È la sensazione che mi trovo a provare a fine anno: non ho più le parole. Allora scelgo il silenzio. Per un mesetto circa mi impongo una sorta di igiene mentale, un raccoglimento, che sia anche rigenerante.
Di cose da dire, in realtà, c’è ne sarebbero molte.
In questi giorni, anche loro zitti zitti, quelli del Ministero stanno provando a cambiare le regole, forti del fatto che le lezioni, ormai, sono sospese e non si possono mettere in atto proteste eclatanti.
Cosa staranno architettando?
Faranno uscire fuori ancora una volta elementi in grado di peggiorare la situazione della nostra categoria?
Difficile, ma non impossibile!
Eppure sarebbe davvero semplice avviare, anche d’estate, una consultazione tra i docenti per capire tante cose, visto che tra ministri, burocrati e consulenti vari, raramente si incontra – tra quelli che devono prendere delle decisioni politiche – qualcuno che sappia davvero com’è che funziona una scuola.
Ormai, però, la parola “democrazia” è davvero démodée, piace di più il decisionismo, una via apparentemente più veloce, ma spesso foriera di cantonate e svarioni.
Noi insegnanti, però, dovremmo restare davvero vigili, vista l’importanza della posta in gioco. Certo, molti di noi sono in vacanza. Tuttavia, cerchiamo di buttare un occhio su ciò che accade.
Oggi più che mai.

Annunci

3 thoughts on “Fine d’anno senza parole

  1. Perfettamente d’accordo Maria Letizia…ma il bel faccione di Renzi non era forse quello che diceva pochi mesi fa che l’insegnante italiano è bistrattato e maltrattato economicamente? Non potrebbe, pertanto, chiedere senza dare!…Per cambiare le carte in tavola e sovvertire il mondo della scuola dovrebbe innanzitutto modificare incrementare notevolmente la retribuzione dei docenti.,… e portarla a livelli OCSE, dai 2000 euro in su, per dirla in breve! Ma i fondi per fare ciò mancano assolutamente! Pertanto non può imporre né chiedere nulla ai docenti! Perderebbe la faccia e parecchi milioni di voti! Sarebbe un politico falso e da buttare subito!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...