Me ne sto a scuola con le dita gelate…


È appena suonata la campanella della quarta ora, rimango un attimo in classe per chiudere il computer e mi rendo conto che ho la punta delle dita congelata. È dalle otto che sono a scuola, i termosifoni, poco più che tiepidi nel corso della mattinata, sono stati spenti da poco.

Ma fa un freddo cane.

La Provincia, responsabile del riscaldamento delle scuole superiori, dice di non avere soldi .

Solo a sentire queste parole,  questi toni da vittima, mi sale la rabbia.

Le amministrazioni locali in questi ultimi anni hanno saputo dissipare risorse  preziose, per creare società partecipate,  dove collocare amici ed amici degli amici, per elargire generosissimi gettoni di presenza, hanno speso tanti soldi, i nostri soldi.

Nel frattempo le nostre addizionali aumentavano sempre di più, mentre calava in modo vertiginoso la qualità dei servizi offerti: nella mia regione le strade sono ormai quasi impraticabili, gli autobus delle linee regionali sono sporchi come latrine e spesso e volentieri lasciano a piedi gli utenti.

Le scuole sono al freddo.

Io me ne sto qui, seduta alla cattedra e penso che ognuno di noi dovrebbe pretendere il rispetto per le tasse che ha pagato e che continua a pagare.

Ognuno di noi ha già versato tasse per ospedali, strade, autobus e riscaldamento delle scuole.

Ognuno di noi dovrebbe minacciare sfracelli per quei politici che ancora succhiano come zecche le risorse che NOI abbiamo messo a disposizione per le infrastrutture.

Diciamo basta, per favore a certe indecenze!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...