Fantozzi e il Mega-Dirigente Galattico


8851147293dc74d134da9166fe9e7e42

Solo chi non ha la fortuna di lavorare nella scuola può pensare che l’idea di Renzi, a proposito di Dirigenti scolastici, sia sensata.
I docenti sanno bene come è cambiata la loro vita da qualche anno a questa parte.
Da quando la Mariastrega e Brunetta hanno prodotto le loro dissennate riforme, noi siamo prigionieri dei Dirigenti. I Mega Dirigenti Galattici, di fantozziana memoria.
Non si può certo dire che in precedenza i rapporti tra presidi e docenti fossero idilliaci – – ho vissuto anche allora situazioni al limite – ma da sei-sette anni siamo al delirio.
Innanzitutto sono stati messi a capo delle scuole soltanto dirigenti di obbedienza gelminiana, dunque dei fascisti.
In secondo luogo, se anche una piccola parte non fosse stata docile alla nuova ideologia, con degli appositi “corsi di formazione” si è provveduto a riprogrammare le menti, già ben predisposte e golose dei mega-stipendi (almeno rispetto a quelli di un docente medio).
Questi nuovi dirigenti hanno cominciato a comportarsi come dei feudatari, convinti di avere acquisito – oltre alla nomina – anche il possesso dei servi della gleba – cioè noi – che erano stati loro assegnati.
Hanno piegato la norma a loro assoluta discrezione (esempi? il fatto di “concedere” i permessi, quando dovrebbero semplicemente vistarli, il fatto di costringere gli insegnanti a partecipare alle assemblee di istituto degli alunni, anche se la norma non lo prevede, ecc. ecc.)
Però anche noi abbiamo delle colpe: IN QUEL MOMENTO (sei-sette anni fa) avremmo dovuto erigere delle barricate, farci sentire da tutti i mass-media, ma NON L’ABBIAMO FATTO.
Anzi: abbiamo accettato che i Dirigenti mettessero su quella baracconata che è lo STAFF, circuìti anche noi dalla lusinga del potere.
Abbiamo permesso che si creassero i “cerchi magici”, senza ribellarci a certe bassezze.
Adesso è tardi.
Su questo punto Renzi non ha fatto altro che portare a termine un processo già iniziato.
Se la situazione è a questo punto, la colpa è nostra, solo nostra.
E’ inutile prendersela con lui – Renzi: i primi colpevoli, gli i-nani, siamo stati noi.
Quando avremmo dovuto agire, reagire, abbiamo avuto paura e siamo rimasti inerti.
Questo va detto, a prescindere dai contenuti della nuova riforma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...