Siamo in lutto


22382_657604714371460_1890661277657413872_n

Ieri si è svolta in tutta Italia una manifestazione importante.
Importante per noi, per la nostra categoria, abituata a pensarsi come immobile, statica.
Il primo indizio di un movimento: come un seme che sta per uscire fuori dalla coltre di terra.
Moltissimi insegnanti si sono recati al lavoro vestiti a lutto, per sottolineare il delitto che si sta perpetrando ai danni della scuola da parte del governo tutto e del Ministero della Pubblica Istruzione.
E sono stati in tanti, per fortuna!
Sui social network, in particolare sulle pagine dedicate al mondo della scuola, è stato tutto un fiorire di colleghi che si sono fatti immortalare – in gruppi niente affatto sparuti – mentre partecipavano a questa protesta.Tutti in nero. Tutti seri.
La mia impressione è che per la prima volta da anni si è riusciti a mettere insieme una iniziativa trasversale, coinvolgente, geniale nella sua semplicità, ma di grande effetto.
Essa è riuscita a scavalcare l’inetto insieme dei sindacati, percorrendo una strada a fortissimo impatto emotivo.
Qualcuno ha auspicato che l’iniziativa assuma una cadenza settimanale e che resti in piedi finché quella mostruosità chiamata pomposamente “La Buona Scuola”, ma che di buono non ha nulla, non venga ritirata.
Sarebbe proprio una bella idea.
Abbiamo ritrovato un germe di orgoglio, vogliamo provare a farlo sbocciare, a renderlo quasi un urlo?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...