La nostra è la peggiore scuola d’Europa?


images

Ho letto l’articolo scritto da Curzio Maltese su Repubblica, a proposito della scuola pubblica italiana. Come al solito, quelli che parlano di scuola, senza conoscere il nostro mondo, tendono a generalizzare. Ma forse l’importante è parlare di noi,  non dimenticarci.

A mio avviso, l’unico elemento positivo va visto nell’indignazione che anima il giornalista, per le condizioni in cui versa la nostra scuola oggi, anche se avremmo visto volentieri tanta indignazione sulle colonne di Repubblica anche durante la lotta che i docenti hanno condotto contro la 107/2015. Invece sui quotidiani e sui mass-media siamo stati spesso bollati come settari, se non fannulloni.

Ma allora cosa c’è da dire sulla scuola italiana oggi?

Diciamo che la nostra scuola pubblica ha avuto finora i peggiori Ministri della Pubblica Istruzione tra quelli possibili in Europa, che la nostra scuola è oggi la migliore possibile per noi che la facciamo quotidianamente, tenendo presenti gli attacchi, i tagli alle risorse e le politiche distruttive e insensate via via imposte al nostro mondo da Ministri paracadutati sullo scranno per meriti non sempre proprio contigui al mondo della cultura e dell’istruzione.

DIciamo con chiarezza che se la scuola pubblica sta ancora abbastanza in piedi è perché gli insegnanti riescono a farla funzionare, nonostante le Direttive, i Protocolli, le Indicazioni che dicono tutto e il contrario di tutto. Nonostante concetti di “pedagogia” che fanno accapponare la pelle, per la loro pochezza.

Diciamo con chiarezza che noi insegnanti tentiamo di dare istruzione a classi composte da trenta persone o più, all’interno delle quali i casi umani, le vittime designate dei loro genitori, i ragazzi afflitti da ansia patologica, sono sempre di più.

Diciamo che ci sarebbe un urgentissimo bisogno di riformare il buco nero che è diventata la vecchia scuola media inferiore, dove i bulli la fanno sempre più da padroni e dove molti colleghi, non tutti, certo, hanno da tempo tirato i remi in barca, forse terrorizzati dal clima che i prepotenti riescono ad imporre, nonostante la loro giovane età.

Diciamo che ogni anno la qualità del lavoro che facciamo peggiora, non perché noi lavoriamo male, ma perché siamo sempre più diluiti in attività che tolgono tempo al lavoro pesante e pensante.

Diciamo che quella cosa insensata che è l’Alternanza Scuola-lavoro sottrae lavoro alla classe, fa perdere tempo e rende ancora più superficiali ragazzi che avrebbero bisogno di profondità, come un pesce, un mammifero hanno bisogno di ossigeno per vivere.

Diciamo tutto questo, per favore.

 

 

Annunci

2 thoughts on “La nostra è la peggiore scuola d’Europa?

  1. E’ vero che parlare della scuola italiana conoscendola poco (Maltese) rischia di essere superficiale e semplicistico. Mi sembra altrettanto vero che non spetti a noi insegnanti valutare la qualità del nostro lavoro, mentre è incontestabile il massacro che è stato fatto della nostra istituzione scolastica da parte del mondo della politica. Tutto giusto (la critica ovviamente) riguardo le risorse, le riforme, la frustrazione di molti insegnanti, le nuove metodologie (a proposito, cosa diciamo dell’aggiornamento obbligatorio?); l’unico punto che non mi convince molto è il riferimento al bullismo nella scuola media inferiore. Per la mia quarantennale esperienza non mi sembra così drammatica la situazione dell’utenza.

    • Per esperienza personale e tramite dei sondaggi informali da me effettuati tra i ragazzi delle classi prime nei licei in cui ho insegnato, posso assicurarti che – almeno nella mia città – la situazione è davvero seria: ragazzi che si masturbano in classe, che picchiano i compagni prima dell’arrivo in classe e durante le fasi dell’uscita, ragazzi costretti a tubare in casa per pagare il”pizzo” ai violenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...