La media del sei per l’ammissione agli Esami di Stato


insegnati_prof-250x147

Si leggono in giro articoli indignati contro la proposta del Ministero di introdurre la media del sei, come requisito per l’ammissione agli Esami di Stato.

Molti, tuttavia, sembrano dimenticare, come spesso accade in questo Paese, che fino a qualche anno fa andava così, per l’esattezza fino al 2010.

Si arrivava a sostenere gli esami con qualche insufficienza al momento dello scrutinio e quasi nessuno esprimeva disagio o si scandalizzava.

È stata la nostra amica Mariastrega ad imporre la sufficienza in tutte le materie, per poter essere ammessi all’esame.

Tuttavia questa non è una nota a suo merito. Se ha fatto qualcosa di buono, sarà avvenuto per puro caso. Questione di statistica, non di scelte avvedute.

Non è affatto accaduto, comunque, che dopo quella data – magicamente- gli alunni svogliati abbiano avuto un rigurgito di coscienza ed abbiano deciso di rigare dritto, mettendosi a studiare per non essere bocciati prima di giungere a sostenere l’esame.

Semplicemente, è avvenuto che i consigli di classe, al momento dello scrutinio, hanno trovato di fronte alla loro strada un bivio: bocciare il reprobo (raramente) oppure (caso più frequente) il professore che avesse osato mettere delle insufficienze – magari nelle materie di indirizzo – si appellava al consiglio di classe e, tramite il voto di consiglio, l’insufficienza si tramutava magicamente in sufficienza.

Tutto qui.

L’Esame di Stato, ancora oggi, presenta moltissimi problemi, tanti aspetti poco convincenti, ma quello della media del sei non sembra essere il più grave, anche se può portare a situazioni grottesche, come quella dell’alunno che scientemente abbandona una disciplina, sapendo che comunque l’insufficienza non risulterà determinante per la sua bocciatura.

Altri sono gli aspetti insopportabili dell’Esame di Stato.

Ne vogliamo vedere uno? La farsa delle “tesine”, può bastare?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...